Assoluti Indoor: Torino – Oro per Rinaldi, Batki e la coppia Pallotta/Neroni.

La prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti indoor di Torino si é appena conclusa ed é stato un pomeriggio di finali intenso, che non ha deluso le aspettative.

La prima delle finali é stata il sincro femminile dal trampolino di 3 metro dove, ahimé, siamo rimasti orfani della coppia Cagnotto/Dallapé; una gara che ha visto saltare coppie molto giovani e sicuramente meno esperte del duo che tante emozioni (e medaglie) ci ha regalato.

Bene la coppia formata da Elettra Neroni e Flavia Pallotta (Dibiasi) che l’ha spuntata di tre punti sulla coppia formata da Maia Biginelli (Fiamme Oro) e Delfina Calissoni (Aniene). Leggermente staccate Silvia Alessio ed Estilla Mosena che hanno chiuso il podio.

Una piccola menzione per la coppia quarta classificata formata dalle sorelle Rebbecca e Virginia Tiberti (Aniene) dove la seconda con 12 anni é l’atleta piú giovane della manifestazione!


Molto entusiasmante la finale maschile dal trampolino di 1 metro: Lorenzo Marsaglia (Marina Militare) é partito subito molto forte, a voler confermare la 1ª posizione ottenuta in eliminatoria. Ma tutti i suoi avversari erano molto determinati a spodestarlo: Giovanni Tocci (Esercito) in primis, ma anche Tommaso Rinaldi (Marina Militare) e Ruslan Cristofori (Esercito).

E sono stati proprio questi quattro atleti a contendersi a turno la prima posizione: Marsaglia non ha retto il ritmo e da metá gara ha iniziato a perdere punti preziosi, Tocci in primo momento é sembrato passare in vantaggio, ma é ricaduto nello stesso errore della matttina, doppio e mezzo rovesciato abbondante. Ha provato il tutto per tutto con il doppio e mezzo ritonato carpiato, ma non ce l’ha fatta.

Cristofori e Rinaldi sono stati “testa a testa” ma la differenza l’ha fatta l’ultimo tuffo: per Cristofori il doppio e mezzo ritornato, che peró ha chiuso scarso, per Rinaldi il doppio avvitamento e mezzo rovesciato con cui ha suggellato la vittoria!

L’ultima finale é stata quella femminile dalla piattaforma di 10 metri: Noemi Batki (Esercito) dopo un primo tuffo (triplo e mezzo avanti) poco brillante, ha ingranato la marcia giusta facendo vedere ottimi tuffi e soprattutto un bel miglioramento sia nell’avvitamento indietro sia nella verticale indietro con avvitamento.

Dietro di lei Chiara Pellacani (MR Sport) che sta completando la serie completa e al tempo stesso sta affinando i tuffi che giá esegue dalla piattaforma maggiore.

Con Giulia Vittorioso KO (ha gareggiato con la febbre, senza portare tuffi da 10 metri) la lotta per il terzo posto é stata tra Paola Flaminio (MR Sport) e Maia Biginelli (Fiamme Oro): la Flaminio ha eseguito tutti i tuffi dalla massima altezza, ma ha compiuto numerose imprecisioni negli ingressi in acqua e cosí la piú giovane Biginelli le é passata davanti di appena due punti!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*